ABILITAZIONE ALL’INSEGNAMENTO LIZARD E 100% EMPLOYMENT

(riservato agli studenti che hanno aspirazioni professionali)

Quando una scuola garantisce il lavoro ai suoi diplomati, chiunque ha il diritto di essere diffidente. In Italia, purtroppo, più di una scuola di musica è stata, sia pur tardivamente, condannata e multata per pubblicità ingannevole.

Informarsi dettagliatamente e fare ogni tipo di domanda è perciò, prima ancora che un diritto, un dovere che avete nei confronti di voi stessi e di chiunque, eventualmente, vi aiuti a sostenere il costo dei vostri studi. Ed è anche un gesto di rispetto e cortesia nei nostri confronti, delle quali anticipatamente vi ringraziamo. Vi saremo quindi grati se, voi stessi  e i vostri familiari, leggerete con la massima attenzione ciò che è scritto in queste pagine.

Nonostante lo sforzo di essere chiari ed esaustivi è però sempre possibile che, dopo la lettura, vi rimangano alcuni dubbi o interrogativi. A questo scopo vengono organizzati periodicamente incontri collettivi (nella sede centrale Lizard di Fiesole) durante i quali un nostro responsabile risponde a tutte le domande che gli vengono rivolte. In quell’occasione potete inoltre conoscere e interpellare alcuni studenti neo diplomati già collocati al lavoro e, se volete, anche visitare i locali del College Lizard  per conoscere gli  studenti che hanno scelto la FORMULA COLLEGE intensiva con lo scopo di arrivare il prima possibile al Diploma professionale.

Le date degli incontri vengono annunciate con almeno un mese di anticipo sulle News della Home Page di questo sito.

Leggete adesso le pagine che seguono; ma prima vogliamo darvi una buona notizia: non è vero che nel campo della musica il lavoro sia diminuito. E’ diminuito solo in alcuni settori; in essi il lavoro è diventato saltuario e riservato a pochi musicisti abili ed esperti (molti dei quali, tra l’altro, hanno studiato alla Lizard). In altri settori invece (per esempio in quello dell’insegnamento della musica) il lavoro è aumentato. Per questo oggi nessun musicista che voglia vivere di musica può fare a meno di dedicarsi almeno parzialmente all’insegnamento, l’unica attività legata alla musica che gli può garantire un guadagno continuativo. Gli altri lavori “musicali” (che ai migliori di voi non mancheranno) potranno solo costituire una fonte di guadagno accessoria e saltuaria.

Scarica il Contratto di Collocamento Garantito

Leggi tutto...

PERCHE’ LA LIZARD SI IMPEGNA A DARE LAVORO CONTINUATIVO A TUTTI I SUOI DIPLOMATI DELL’INDIRIZZO PROFESSIONALE ?

Questo avviene essenzialmente per due motivi:

  • PRIMO MOTIVO: Perché la Lizard ha continuamente bisogno di nuovi insegnanti, ben addestrati, per rifornire le sue scuole e per aprirne di nuove (ha bisogno anche di turnisti, compositori e arrangiatori; ma a questi ultimi non riesce a offrire un lavoro continuativo).
  • SECONDO MOTIVO: Perché la LIZARD di Fiesole è nata (nel 1981) espressamente per  rispondere alle esigenze di chi voleva fare il professionista e vivere di musica; solo in un secondo momento (anche per dare lavoro di insegnamento ai suoi diplomati) ha aperto scuole in tutta Italia ed ha quindi esteso la sua attività didattica anche agli studenti senza aspirazioni professionali.

Esaminiamo separatamente i due motivi:

1° – IL BISOGNO DI NUOVI INSEGNANTI

La Lizard ha oltre 60 strutture didattiche in Italia (Laboratori o Accademie Lizard), più alcune Postazioni di Scuola Diffusa Lizard, quest’ultime in costante aumento.

Per questo ogni anno la Lizard ha bisogno di nuovi insegnanti e l’esperienza ha dimostrato che per la Lizard gli insegnanti migliori, per affidabilità e competenza, sono i suoi diplomati; perché conoscono meglio di chiunque altro il metodo didattico LIZARD/UNTERBERGER e i libri LIZARD /RICORDI su cui hanno tutti studiato; perché sappiamo che la loro preparazione non ha lacune; e infine perché, oltre al Diploma, hanno fatto un Corso Professionale Abilitante di avvio alle tre professioni base (Insegnante, Turnista, Compositore).

Tuttavia, il fatto di riuscire a collocare a lavoro quasi tutti i Diplomati abilitati SSM generava un’aspettativa in tutti i diplomandi e di conseguenza un comprensibile scontento in quei pochi che, per lo più per motivi geografici, non riuscivamo a sistemare. Lo scontento era comprensibile perché il Corso Abilitante SSM (che comprende necessariamente molte materie aggiuntive) ha un costo rilevante (circa 600 Euro). Per questo nel 2011 abbiamo deciso di garantire in anticipo a tutti coloro che stanno per iscriversi al Corso abilitante SSM il collocamento al lavoro e assumerci l’onere (attraverso un apposito contratto firmato prima dell’iscrizione al Corso stesso) di risarcire quei pochissimi (speriamo nessuno) che, eventualmente, non riuscissimo a collocare; il risarcimento consiste nella restituzione dell’intero costo del Corso Abilitante.

Possiamo quindi dire di essere in grado di garantire la collocazione a lavoro dei  nostri Diplomati Abilitati SSM; non solo: diamo lavoro (in questo caso però senza poterlo garantire) anche a molti studenti Lizard che hanno solo superato il 3° livello di studio; li facciamo insegnare nelle Scuole Primarie Lizard (LIZARD SPM e SMB), dopo averli fatti partecipare ad un corso di Abilitazione SPM (costo euro 105 + IVA) tenuto dal CERDIM (CEntro  di Ricerca sulla DIdattica Musicale)1.

2° – PERPETUARE LA TRADIZIONALE VOCAZIONE DELLA LIZARD COME “SCUOLA PER GLI ASPIRANTI PROFESSIONISTI”

La Lizard pubblicò a partire dal 1981 la prima collana editoriale italiana, diretta da Giovanni Unterberger, dedicata alla musica moderna. La collana ebbe un immediato successo di vendite e l’editore cominciò ad inoltrare ad Unterberger le richieste di studenti di tutta Italia che chiedevano di perfezionarsi prendendo lezioni dai musicisti autori dei libri. Così nacque la Lizard; e ancora oggi la stragrande maggioranza degli studenti di Scuola Superiore della Lizard di Fiesole è costituito da allievi fuori sede con aspirazioni professionali, provenienti da tutta Italia.

La maggior parte degli studenti che venivano alla Lizard negli anni Ottanta erano davvero “eroici”. All’epoca, infatti, quella di Fiesole era l’unica scuola Lizard in Italia; per questo molti dei “pendolari” fuori sede hanno affrontato per anni decine di viaggi di 8, 10 o addirittura 12 ore. E’ chiaro che la responsabilità che gravava sulla Lizard era enorme; dovevamo fare in modo che, dopo ogni viaggio, ognuno di loro tornasse convinto che… ne era valsa la pena; e poi dovevamo fare in modo che, dopo il diploma, il frutto di tanti sacrifici non tardasse ad arrivare. Tutto questo ha condizionato (positivamente) il destino e la storia della Lizard, e l’ha “costretta” ad inventarsi una didattica sintetica, efficiente, veloce e moderna e soprattutto l’ha obbligata a farsi carico del destino lavorativo dei suoi studenti migliori dopo il diploma. Le tante scuole che la Lizard ha aperto in Italia sono servite innanzitutto a dar loro lavoro, come insegnanti prima, poi, in molti casi, come direttori2.

Vediamo adesso:

  1. Come viene garantito e documentato l’impegno del 100% employment;
  2. quali sono le caratteristiche del lavoro offerto ai Diplomati professionali Lizard;
  3. qual è la formula retributiva (in caso di lavoro dipendente) o le tariffe orarie di retribuzione (in caso di incarico di lavoro professionale);
  4. quali sono le prospettive di crescita professionale ed economica;
  5. cosa succede se l’abilitando non supera l’esame finale di abilitazione.

Punto 1: COME VIENE GARANTITO IL 100% EMPLOYMENT

Nel contratto che viene consegnato a ogni studente prima di iscriversi al Master Abilitante (puoi leggerlo alla pagina IL CONTRATTO DI COLLOCAMENTO GARANTITO), la Lizard si impegna a collocare a lavoro continuativo (vedi Punto 2 e Punto 4) lo studente abilitato, entro un anno dal conseguimento dell’abilitazione, pena la restituzione dell’intero costo del master abilitante. Nel contratto è specificata le sede (o le sedi) in cui l’Abilitato insegnerà e le tariffe di retribuzione (vedi Punto 3). Se lo studente troverà disagevole l’ubicazione delle sedi o insufficiente la retribuzione delle lezioni rifiuterà il contratto e non si iscriverà al Master Abilitante (potrà sempre sperare in una offerta più soddisfacente per l’anno successivo; e in tal caso si iscriverà al corso l’anno seguente).

Punto 2: CARATTERISTICHE DEL LAVORO OFFERTO DALLA LIZARD AI SUOI DIPLOMATI PROFESSIONALI

LAVORO RELATIVO ALLA DIDATTICA:

Agli studenti neodiplomati e abilitati viene affidata una classe di studenti presso la Scuola Lizard SSM o SPM più vicina. Se il numero di allievi è insufficiente, oppure se la scuola è giudicata dall’interessato troppo lontana (il rimborso delle spese di viaggio è parziale e solo per SSM), la Lizard si impegna ad attivare a proprie spese una postazione di SCUOLA DIFFUSA LIZARD (vedi) entro un raggio di 20 km dalla residenza dell’insegnante neo-abilitato. La Scuola Diffusa Lizard è in questo momento l’opportunità preferita dai nuovi insegnanti perché permette guadagni maggiori e l’insegnante diventa titolare della postazione, con la possibilità di trarre un ulteriore guadagno facendovi insegnare altri abilitati Lizard. Dopo uno o due anni la sua Postazione di Scuola Diffusa potrà trasformarsi in Laboratorio Musicale Lizard ed egli ne sarà direttore; in tal modo percepirà un compenso sia come insegnante che come direttore.

Considerate però sempre che l’insegnamento vi fa guadagnare solo per 10 mesi l’anno su 12.

ALTRI LAVORI MUSICALI (COMPOSIZIONE, TRASCRIZIONE…)

Si tratta di lavori non continuativi, che possono solo costituire una fonte accessoria di reddito. La prestazione deve sempre essere fatturata (occorre quindi avere Partita IVA).

Sono lavori che si concentrano in alcuni periodi ma possono venir meno in qualsiasi momento. Basti pensare alle centinaia di basi musicali, minus-one, registrazioni di cover o di brani inediti che la Lizard commissiona per corredare i libri delle sue collane, e alle trascrizioni degli spartiti.

Punto 3: FORMULA RETRIBUTIVA E TARIFFE DI RETRIBUZIONE

Alcune scuole Lizard sono in grado di proporre contratti a tempo indeterminato part-time o full time; in generale però prevale il rapporto di lavoro, tipico dei musicisti, basato sulla libera professione. L’insegnante deve possedere una partita IVA e fatturare ogni mese le ore di lavoro effettuate (vedi in proposito la recente legge sul “Regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile” che offre molti vantaggi rispetto alla partita IVA tradizionale). La partita IVA è il regime fiscale di gran lunga più diffuso tra i musicisti professionisti; essi infatti svolgono generalmente prestazioni varie anche non didattiche (concerti, turni, collaborazioni, trascrizioni…) che richiedono l’emissione di una fattura. In alternativa, comunque, gli insegnanti possono iscriversi ad una delle tante Cooperative di musicisti, che sono dotate di una loro partita IVA e quindi fatturano e riscuotono per loro, trattenendosi una piccola percentuale.

Nel rapporto di lavoro dipendente la retribuzione è quella stabilita per legge.

Nel rapporto di lavoro professionale le tariffe minime di retribuzione imposte dalla Lizard alle sue sedi variano dai 13,50 Euro + IVA l’ora (solo per la scuola primaria) fino ai 25 Euro + IVA l’ora (per la scuola superiore nella formula AFS, Allievi Fuori Sede e per i corsi professionali di 3° e 4° livello). In alcuni casi è possibile un parziale rimborso delle spese di viaggio.

Punto 4: PROSPETTIVE DI CRESCITA PROFESSIONALE ED ECONOMICA

Nella libera professione il successo del professionista varia a seconda della sua abilità. Nel caso in cui non lavori bene egli provoca un danno al suo datore di lavoro, che in questi casi ha diritto a rivolgersi altrove. Nel caso di un Abilitato Lizard le probabilità che ciò avvenga sono molto remote perché egli è stato preparato e addestrato scrupolosamente e gli sono stati forniti tutti gli strumenti didattici (libri di testo, basi, spartiti, minus-one …) per soddisfare nel modo migliore i suoi studenti.

L’unica vera incognita, per un Abilitato Lizard, è rappresentata dalla sua professionalità sul lavoro (puntualità, serietà, precisione, osservanza del regolamento) e dalla sua capacità di relazionarsi con gli allievi e di conquistare la loro stima; aspetti, questi, che non possiamo  verificare durante il periodo degli studi e comunque difficili da correggere perché strettamente legati alla personalità e al carattere individuale. Dobbiamo ammettere che ci sono stati casi, sia pure sporadici, di nuovi insegnanti abilitati per i quali, già dopo il primo anno di attività, abbiamo dovuto registrare un anomalo numero di abbandoni (allievi principianti che interrompono la frequenza e non finiscono il corso) o piccole lamentele da parte degli allievi stessi o dei genitori. In questi casi il Direttore è obbligato a intervenire prontamente e se la situazione non migliorerà la segreteria dovrà consentire a tutti gli allievi insoddisfatti di cambiare insegnante; inoltre all’insegnante in questione non verranno assegnati altri allievi se non quelli che all’atto dell’iscrizione chiederanno espressamente di lui.

A parte questi casi eccezionali prevale sempre il principio della continuità didattica (non si sostituiscono gli insegnanti per non deludere gli studenti che sono soddisfatti di loro).

In conclusione: chi lavora bene e sa intrattenere un buon rapporto con gli studenti vedrà aumentare i suoi allievi; chi al contrario lavorerà peggio e creerà problemi alla scuola li vedrà gradualmente diminuire.

Agli insegnanti che lavorano bene, però (e sono la stragrande maggioranza), la LIZARD offre molte possibilità di crescita professionale e di miglioramento retributivo. Agli insegnanti migliori viene sempre proposto il passaggio alla Scuola Superiore (con tariffe di retribuzione più alte) e/o la partecipazione alle commissioni d’esame. A molti di loro viene poi affidata la Direzione di una scuola Lizard, oppure la realizzazione a loro nome di uno dei libri delle collane editoriali Lizard.

Se parteciperai a uno degli incontri periodici collettivi sul collocamento di cui abbiamo parlato all’inizio, incontrerai anche alcuni nostri “ex allievi” diplomati che, all’interno della Lizard, hanno costruito con passione e soddisfazione la loro attività professionale.

Punto 5: COSA SUCCEDE SE L’ABILITANDO NON SUPERA L’ESAME FINALE DI ABILITAZIONE

Poiché vi abbiamo non solo permesso ma addirittura consigliato di essere diffidenti, permetteteci di suggerirvi una domanda che forse non osereste fare. La domanda è questa: ma se per avere l’abilitazione all’insegnamento occorre superare l’esame di fine corso abilitante, chi ci garantisce che la commissione non promuova solo coloro che sa di poter collocare al lavoro e bocci coloro a cui rischierebbe di dover restituire l’intero costo del corso stesso?

Eccovi la risposta:

Se, a fine corso abilitante, lo studente non supera l’esame, viene invitato a esercitarsi ancora e a ripassarsi gli argomenti in cui si è mostrato impreparato; poi potrà presentarsi ad un nuovo esame (gratuito) nel quale dovrà solo dimostrare di aver colmato le lacune segnalate. Se dovesse bocciare anche al secondo appello lo studente che si considerasse trattato ingiustamente ha il diritto di chiedere di ripetere l’esame di fronte a tre suoi compagni di studio, scelti da lui, che abbiano superato l’esame. Se anche solo due di loro affermeranno che la commissione ha usato un metro di giudizio più severo di quello usato per il loro esame, allo studente sarà restituito l’intero costo del corso. Ovviamente rimarrà però bocciato perché il giudizio della commissione è comunque insindacabile.

Considera infine che alla Lizard, bocciare uno studente che è stato per tanto tempo incoraggiato ad aver fiducia nelle sue capacità, rappresenta, nei rarissimi casi in cui avviene, una bruciante sconfitta e una “macchia” per il suo insegnante e per la Lizard stessa.

Se sei un aspirante professionista ti consigliamo, prima di prendere qualsiasi decisione, di prenotare la tua partecipazione ad uno degli INCONTRI PERIODICI COLLETTIVI SUL COLLOCAMENTO LIZARD.

1. Ci sono tuttavia alcuni rari casi particolari per i quali non possiamo garantire la collocazione a lavoro (ovviamente gli interessati ne sono informati prima dell’iscrizione al Master professionale): si tratta di studenti di strumenti poco richiesti (ad esempio basso elettrico e chitarra acustica). In questi casi “contingentati” la Lizard prevede, ogni anno, un numero chiuso di iscrizioni ai corsi professionali, limitato ai soli posti di quello strumento sicuramente disponibili. Una volta esaurito il numero chiuso gli studenti di tali strumenti “contingentati” possono accedere ai corsi professionali solo impegnandosi ad acquisire  anche il 3° livello di Chitarra elettrica o di Canto (se vogliono, in via eccezionale, anche come privatisti, cioè senza iscriversi ai corsi relativi e preparandosi da soli sui libri di testo); così facendo avranno anche l’abilitazione all’insegnamento di chitarra elettrica o canto almeno per la scuola primaria (SPM LIZARD); cosa che è comunque consigliata anche a coloro che rientrino nel numero chiuso poiché la scarsa richiesta del loro strumento potrebbe con il tempo aggravarsi o comunque limitare il loro lavoro, nella scuola a cui saranno assegnati, a poche ore di lezione a settimana.

2 .Molto lavoro è poi arrivato dalla realizzazione degli altri libri delle altre collane che successivamente sono state affidate alla direzione di Giovanni Unterberger.